lunedì 30 novembre 2015

Let's talk about tv series: THE SERIAL BOWL #2

...ovvero di serie concluse, in corso o che stanno per iniziare.

Temo che questo sarà un serial bowl particolarmente caotico, ho iniziato nuove serie, ne ho abbandonate altre e alcune le ho concluse e altre invece languono, ancora da terminare, ad una manciata di episodi dalla fine.

mercoledì 25 novembre 2015

Let's talk about tv series: DOCTOR WHO S09E10 ~ Face The Raven

STAGIONI: 9
STATO: in corso
EMITTENTE: BBC
CAST: Peter Capaldi (Dodicesimo Dottore), Jenna Coleman (Clara Oswald), Maisie Williams (Ashildr) [more]

I mirabolanti viaggi nel tempo e nello spazio di un uomo pazzo con una cabina blu, ovvero l'ultimo dei Time Lords, e dei suoi compagni di avventura.


"He doesn't like endings" ci ricorda una ormai famosa battuta di Doctor Who, e proprio come il Dottore anche noi ci affezioniamo ai personaggi e speriamo di non vederli mai andar via, tuttavia abbiamo assistito a parecchi dolorosi addii: i Pond, Rose Tyler, Donna, solo per citarne alcuni, ma con la parziale consolazione che bene o male avessero avuto un piccolo ma meritato lieto fine, per quanto terribile il loro destino infatti nessuno di essi è definitivamente morto, persino i Pond hanno vissuto, a modo loro, una lunga vita. Che Clara Oswald fosse giunta alla fine del suo viaggio a bordo del TARDIS lo sapevamo da tempo, la stessa Jenna Coleman aveva dato l'annuncio ai fan, ma possiamo dire con certezza che l'addio di Clara sia stato la separazione tra Dottore e companion più sofferta e triste, nessun viaggio indietro nel tempo ma accompagnata dalla persona amata, nessun universo alternativo, nessun conforto dovuto alla perdita del ricordo di tutte quelle fantastiche avventure in giro per lo spazio e il tempo.

giovedì 19 novembre 2015

Let's talk about tv series: DOCTOR WHO S09E09 ~ Sleep No More

STAGIONI: 9
STATO: in corso
EMITTENTE: BBC
CAST: Peter Capaldi (Dodicesimo Dottore), Jenna Coleman (Clara Oswald), Reece Shearsmith (Rassmussen) [more]


I mirabolanti viaggi nel tempo e nello spazio di un uomo pazzo con una cabina blu, ovvero l'ultimo dei Time Lords, e dei suoi compagni di avventura.

Noi fan del Dottore siamo esseri coraggiosi, dobbiamo ammetterlo, riusciamo a condurre una vita più o meno normale pur sapendo che le statue non sono semplici statue e potrebbero teletrasportarci a caso nel passato, che la luna è un uovo, che il grasso corporeo in fin dei conti sarà anche in eccesso ma è simpatico e risponde al saluto e tutta una serie varia di altre stravaganze che ci ritroviamo a citare nella vita di tutti i giorni attirandoci gli sguardi confusi e preoccupati di parenti, amici e colleghi. Ma adesso abbiamo un altro elemento da aggiungere alla lista senza fine di conoscenze "whovian" che ci ritroveremo a sciorinare con l'espressione di chi ne sa di più degli altri comuni mortali che non seguono lo show: iniziate ad avere paura anche delle secrezioni degli occhi, perché infatti quello che sembrerebbe semplice scarto della pulizia dei nostri occhi in realtà risponde al nome, ben più poetico, di "sleep dust" ovvero la polvere del sonno. In realtà quando assonati ci strofiniamo gli occhi per svegliarci quello che rimuoviamo non è altro che residuo di sonno, residuo che se accumulato porta alla formazione di spaventosi Sandmen che ci mangeranno vivi, ovviamente a tanto simpatica spiegazione non poteva che corrispondere un terrorizzante risultato, ricordiamoci infatti che l'episodio è stato scritto da Mark Gatiss, ovvero colui che al senso di tragedia sempre incombente del Moffat aggiunge quel tanto in più di terrore che non guasta. 

giovedì 12 novembre 2015

Book Haul ~ Ottobre 2015


Book haul "ciccionissimo" quello di ottobre, molti ebook, altrimenti sarei diventata povera e avrei dovuto abbandonare casa per lasciare spazio ai libri, e qualche cartaceo perché ho trovato una promozione interessante della Mondadori. 

mercoledì 11 novembre 2015

Meravigliosa-Mente (l'angolo della poesia) - San Martino di Giosuè Carducci

La nebbia a gl'irti colli 
piovigginando sale, 
e sotto il maestrale 
urla e biancheggia il mar; 

ma per le vie del borgo 
dal ribollir de' tini 
va l'aspro odor de i vini 
l'anime a rallegrar. 

Gira su' ceppi accesi 
lo spiedo scoppiettando: 
sta il cacciator fischiando 
sull'uscio a rimirar 

tra le rossastre nubi 
stormi d'uccelli neri, 
com'esuli pensieri, 
nel vespero migrar.

(Rime Nuove, 1883)


Buon giorno di San Martino dalla vostra volpe ;)

martedì 10 novembre 2015

Let's talk about tv series: DOCTOR WHO S09E07/08 ~ The Zygon Invasion/The Zygon Inversion

STAGIONI: 9
STATO: in corso
EMITTENTE: BBC
CAST: Peter Capaldi (Dodicesimo Dottore), Jenna Coleman (Clara Oswald), Jemma Redgrave (Kate), Ingrid Oliver (Osgood) [more/more]


I mirabolanti viaggi nel tempo e nello spazio di un uomo pazzo con una cabina blu, ovvero l'ultimo dei Time Lords, e dei suoi compagni di avventura.

No, non mi sono dimenticata di parlare di Doctor Who, ho saltato un appuntamento settimanale ma era tutto calcolato. Ho ritenuto che fosse opportuno parlare degli episodi sette e otto considerandoli come un'unica grande puntata di due ore, non è la prima volta nel corso di questa stagione che la storia viene spalmata su più episodi ma stavolta, più delle altre, era giusto aspettare la conclusione prima di buttar giù qualche idea in proposito.

venerdì 6 novembre 2015

Let's talk about books: TAG GAME ~ BOOK QUESTIONNAIRE

Mi hanno taggato in questo giochino carino su tumblr (lo trovate qui) e ho pensato di tradurlo e postare qui la versione in italiano.

Regole: compila una lista degli ultimi sette libri letti e rispondi alle domande basandoti su questi sette libri. Cerca di evitare gli spoiler per quanto possibile! Buon divertimento.

(Non ho inserito i libri di non-fiction)

  1. Suite Francese – Irene Nemirovsky
  2. Memorie di Adriano – Marguerite Yourcenar
  3. Via Dalla Pazza Folla – Thomas Hardy
  4. Augustus – John Williams
  5. Giulio Cesare – William Shakesperare
  6. Jonathan Strange & Il Signor Norrell – Susanna Clarke
  7. I Miserabili – Victor Hugo

1. Quale libro ha la copertina migliore secondo la tua opinione? Memorie di Adriano sicuramente, sulla copertina c’è una foto di una delle tante statue di Antinoo, è molto semplice ma molto evocativa visto che si riallaccia fortemente con la storia del romanzo.

2. Tra i libri in lista quale ti incuriosiva di più? I Miserabili era nella mia to read list da secoli quindi sono contenta di aver finalmente avuto la possibilità di leggerlo. Mi incuriosiva tantissimo anche Memorie di Adriano.

3. In quale personaggio rivedi te stesso? E perché? Non rivedo me stessa in nessun personaggio ma in tutti e sette i libri c’è almeno un personaggio che mi piace davvero tanto, se fossi costretta a sceglierne uno allora direi Augusto, ne sono innamorata da quando avevo 7 anni (si lo so che è morto da secoli ma al cuor non si comanda).
4. Chi o cosa ti ha spinto a leggere il romanzo numero 3? Volevo leggere il romanzo prima di vedere il film, non è stata una grandissima idea.

5. Se potessi vivere nel mondo di uno dei sette libri quale sceglieresti? E perché? Sceglierei il fantastico mondo creato da Susanna Clarke in Jonathan Strange & Il Signor Norrell, sarebbe bello vivere in Inghilterra all’epoca della Reggenza con l’aggiunta della magia, cosa chiedere di più?


6. Nomina il tuo personaggio preferito di ciascun libro (Opzionale: spiega perché). 

  • Suite Francese: Lucille Angellier, mi piace davvero molto, viene giudicata ingenua ma in realtà dentro di sé ha una forza e un coraggio incredibili.
  • Memorie di Adriano: Adriano ovviamente, la sua non è stata una vita semplice e ha molto sofferto soprattutto negli ultimi anni ma era forte, intelligente, riflessivo. Era un imperatore e il suo compito era quello di governare l’Impero Romano ma si interessava anche di libri, poesia, arte e la bellezza in generale.
  • Via Dalla Pazza Folla: Gabriel Oak, l’unico personaggio che mi sia piaciuto davvero in quel libro che è stato un incubo dall’inizio alla fine!
  • Augustus: beh il titolo spiega tutto! Nonostante la sua vita ci venga narrata attraverso gli occhi dei personaggi a lui vicini e la voce dell’imperatore si senta solo alla fine del romanzo la sua figura permea tutto il libro ed è impossibile non ammirarlo.
  • Giulio Cesare: Ok questo sembrerà assurdo ma ho davvero apprezzato Bruto, così pieno di dubbi, gli importava veramente del benessere della sua città, Roma, e voleva veramente fare qualcosa di buono ma è stato anche mal guidato e consigliato dai suoi amici e alla fine ha accettato coraggiosamente il suo destino. Il Bruto di Shakespeare è ovviamente differente rispetto al personaggio storico, il bardo gli ha donato una psicologia complessa e affascinante.
  • Jonathan Strange & il Signor Norrell: John Childermass, senza alcun dubbio. Lo amo.
  • I Miserabili: Enjolras. Orgoglioso, bello, intelligente e combatte per ciò in cui crede.
7. Il tuo fantacast per il libro numero 6. Non ho alcun fantacast perché la serie della bbc è assolutamente perfetta così com’è.

8. Racconta la trama del libro numero 1 in meno di 10 parole. 2GuerraMondiale (vale per uno!), la gente deve fuggire, due nemici si innamorano. (Non chiedetemi mai più di fare una cosa del genere!)

9. Come pensi che si vestirebbe l’antagonista del libro numero 4 per andare all’università? Con abiti alla moda ed eleganti, firmati sicuramente, e con una bottiglia di vino in una mano e una bella ragazza al suo fianco, si, accessori necessari a qualificare il suo status da “tipo figo”. (Sto tentando di togliermi dalla testa questa immagine di Marco Antonio che va all’università ma non ci riesco, mi fa troppo ridere!)

10. Se potessi dare un consiglio al protagonista del libro numero due quale sarebbe? Non andare in Egitto e non usare la barca, NON FARLO PER FAVORE!

11. Ordina i libri dal migliore al peggiore (1= il migliore, 7= il peggiore). No, non lo farò. Non posso!

12. Preferisci i libri cartacei o gli e-book? Preferisco i cartacei, non posso immaginare la mia vita senza una stanza piena di libri, mi piace toccare la copertina e le pagine dei libri e poter sentire l’odore di carta e inchiostro. Posseggo anche un Kindle, è molto comodo e facile da portare in giro e mi permette di risparmiare spazio e denaro ed è molto più facile sottolineare le parti che mi piacciono di più.

13. C’è stato una scena, un momento, nel libro numero 5 che per un qualunque motivo ti ha costretto ad interrompere la lettura? Non proprio, ogni tanto mi capitava di rileggere una frase perché mi piaceva fingere che stessi recitando a teatro. 

14. Ci sono dei personaggi all’interno di tutti e sette i libri che pensi si dovrebbero incontrare? E perché? Immagina Adriano, Augusto e Giulio Cesare tutti nella stessa stanza con Enjolras in un angolo della stessa che li guarda e li giudica tutti quanti con aria di superiorità! Troppi imperatori e pochi repubblicani! 
(Mi sono resa conto solo adesso che Adriano e Enjolras nella stessa stanza potrebbe non essere una grandissima idea dopotutto).

15. Quanto daresti da 1 a 5 stelle al libro numero 7? 5 stelle e un giro di applausi!

Chiunque legga il post può considerarsi taggato, fatemi sapere in un commento se intendete partecipare al gioco, così poi posso leggere le vostre risposte.

mercoledì 4 novembre 2015

The Best Of... Ottobre 2015


Inauguriamo anche questa nuova rubrica, qui parlerò dei libri, film, serie tv che mi sono piaciuti di più e che ho letto e visto nel mese appena trascorso, funzionerà come una specie di "oscar dei poracci", cioè ci saranno diverse categorie, tra cui i personaggi maschili e femminili preferiti ad esempio. Spero di riuscire a pubblicare la rubrica con regolarità ogni mese. Let's start!

LIBRI

Libro preferito: Treno di notte per Lisbona, inutile dilungarsi si trova tutto qui
Personaggio femminile preferito: Kiki van Beethoven, di "Quando penso che Beethoven è morto mentre tanti cretini ancora vivono..." di Eric-Emmanuel Schmitt. Adorabile e scontrosa vecchietta che riscopre l'amore per il compositore tedesco la cui musica l'aiuterà a riconsiderare non solo l'umanità ma anche a superare un doloroso lutto.
Personaggio maschile preferito: Amadeu Prado, protagonista (sarebbe meglio dire uno dei protagonisti) di "Treno di notte per Lisbona". Una delle mia crush letterarie più recenti. Affascinante, malinconico, colto, con un alto senso della giustizia e quell'animo tormentato che non guasta mai. Ovviamente è anche morto giovane e tragicamente.
Citazione preferita: sempre da Treno di notte per Lisbona, 
"Non vorrei vivere in un mondo senza cattedrali. Ho bisogno dello splendore delle loro vetrate, della loro fresca quiete, del loro imperioso silenzio. Ho bisogno del diluvio di suoni dell'organo e della sacra devozione degli esseri umani. Ho bisogno della sacralità delle parole, della sublimità della grande poesia. Ho bisogno di tutto questo. Ma ho bisogno parimenti della libertà e dell'avversione nei confronti di ogni forma di crudeltà. Perché l'una è niente senza l'altra. E nessuno si sogni di costringermi a scegliere."
Fumetto: Non ho letto fumetti questo mese, purtroppo.
Saggio/poesia: il St. Crispin's Day Speech dell'Enrico V di William Shakespeare che ho riletto con piacere per preparare il post dedicato ai 600 anni dalla battaglia di Agincourt (qui)

FILM

Film preferito (nuova visione): Crimson Peak (per maggiori dettagli qui)
Film preferito (visto e rivisto): non ho rivisto nulla, si è abbastanza sconvolgente.
Attrice preferita: Helen Mirren in "Woman in Gold", presto scriverò qualcosa su questo film ma posso già dire che la Mirren è stata fantastica! Secondo posto per Jessica Chastain in "Crimson Peak", splendida.
Attore preferito: Tom Hiddleston in "Crimson Peak", si mi piace vincere facile, i mille motivi per cui amo questo attore ve li risparmio.

TV

Serie preferita: Doctor Who, questa nona stagione mi sta dando tantissime soddisfazioni, Peter Capaldi sta dando vita ad un grande Dottore.
Mini serie preferita: Doctor Foster della BBC, non avrei dato due centesimi ad una serie che parla di tradimento eppure la bbc ci ha regalato l'ennesima miniserie di qualità, bravissima Suranne Jones nel ruolo di brava dottoressa e moglie tradita che saprà vendicarsi alla grande.
Attrice preferita: l'ho nominata giusto qualche riga prima, Suranne Jones è stata bravissima, misurata, spietata quando necessario, profondamente umana. Recitaziome sempre naturale e credibile.
Attore preferito: Matthew Goode in "Downton Abbey", il cuore e la carne sono deboli, nella settima puntata con quegli occhioni da cerbiatto ferito mi ha conquistata.
Momento preferito: ok, sembrerò cattiva ma quando in "Les Revenants" hanno fatto fuori il personaggio più antipatico della serie mi sono sentita sollevata, per non dire felice. Pierre è troppo bigotto, stupido e gretto per non essere odiato, oh!
Momento più commovente: dico soltanto che io piango come un vitello orfano a ogni puntata di Downton Abbey, non so nemmeno spiegare perché ma i buoni sentimenti a pacchi alla fine scalfiscono anche le anime più dure.

MOSTRE & EVENTI

Il 18 ottobre sono andata a vedere una mostra bellissima dal titolo piuttosto esplicativo "Capolavori che s'incontrano: Bellini, Caravaggio, Tiepolo e i Maestri delle pittura dal '400 al '700". 86 opere opere d’arte provenienti dalla Collezione della Banca Popolare di Vicenza, si trattava di quadri appartenenti alla scuola veneta e toscana dal '400 al '700, il percorso era ben delineato sia cronologicamente che per temi e consentiva anche al visitatore meno esperto di comprendere periodo storico e significati dietro ai dipinti. Tra i tanti pittori rappresentati, stupendi i dipinti di Caravaggio e Tintoretto. Utile anche il corredo di citazioni di filosofi, religiosi, scrittori e letterati. Luogo della mostra è il Palazzo Sant'Elia, palazzo cinque-settecentesco nel centro di Palermo, che ha aggiunto un tocco suggestivo alla visita.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...