venerdì 1 aprile 2016

The best of... Febbraio & Marzo 2016



Sono stati due mesi pieni di impegni e vuoti di roba da vedere quindi faccio un unico classificone per entrambi i mesi (per questo alcune risposte saranno doppie), sono sicura che verrò perdonata.

LIBRI

Libro preferito: La Vera Storia del Pirata Long John Silver di Bjorn Larsson, non c'erano dubbi in proposito, la recensione la trovate qui.
Personaggio femminile: Dolores, sempre dal libro di Larsson, è un personaggio marginale e senza nome ne L'Isola del Tesoro, qui invece è una donna forte, coraggiosa e con un bel caratterino.
Personaggio maschile: Ovviamente Long John Silver!
Citazione:
“Ho visto il sole tramontare in un mare di fuoco liquido e sorgere come una sfera di rame incandescente. Ho visto la luna far risplendere i veli del cielo notturno come fuochi fatui e rispecchiarsi nel lento respiro delle onde. Ho visto il mare così liscio e l'aria così trasparente che la volta stellata sembrava sdoppiarsi al punto che non si capiva più qual era il sotto e quale il sopra, e pareva di veleggiare dentro a un globo splendente di luci. Ho visto cieli e nubi che un artista avrebbe impiegato un'esistenza intera a cercare di riprodurre.”
Fumetto: //
Poesia: //

FILM

Film preferito (prima visione): Onegin.
Film prefrito (visto e rivisto): L'ultimo dei Mohicani (si mi sono dedicata ai film vecchi).
Attrice preferita: Katie Bates in Misery Non Deve Morire, un mostro...di bravura.
Attore preferito: Ralph Fiennes in Onegin.

SERIE TV

Serie tv preferita: Black Sails e Daredevil.
Miniserie preferita: INXS Never Tear Us Apart.
Attrice preferita: Deborah Ann Woll, una bellissima e fantastica Karen Page in Daredevil.
Attore preferito: Luke Arnold (Black Sails) e Jon Bernthal (Daredevil), scelte scontatissime.
Momento preferito: i dialoghi tra Silver e Flint e la parte conclusiva del decimo episodio di Black Sails. Ogni scena in cui compare Frank Castle (Daredevil) a d o r o!
Momento più commovente: la morte del Capitano Vane mi ha fatto versare parecchie lacrime, un addio forse necessario ma inserito alla perfezione nella trama e molto potente e significativo ai fini della storia. Il monologo di Frank Castle al cimitero mi ha proprio commosso.

Nessun commento:

Posta un commento

E tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...